Intervista a Frederic su dieta a base di frutta e alti livelli di zuccheri nel sangue

Recentemente sono stato intervistato da Fresh Network per un evento speciale in programma sulla loro rivista, dove vengono intervistati e sfidati diversi esperti di crudismo con le domande più importanti, che spesso rimangono senza risposta.

Pubblico qui sotto parte dell’intervista che mi è stata posta sugli zuccheri nel sangue. Ad ogni esperto sono state poste domande leggermente differenti. Come vedrai, le domande rivolte a me riguardano per lo più una dieta a base di frutta e i dubbi che molte persone hanno in proposito.

 

Consumo ideale di frutta

Quanta frutta pensi che dovremmo consumare per una salute ottimale, e perché?

Per una salute ottimale in una dieta crudista vegana dovremmo consumare abbastanza frutta da coprire il nostro fabbisogno calorico. Il motivo è piuttosto semplice: non esiste altro cibo che, mangiato crudo, possa fornire sufficienti calorie, vitamine e altri nutrienti e allo stesso tempo essere povero di grassi.

La frutta è carica di vitamine, minerali e contiene abbastanza calorie.

½ kg di lattuga contiene solo 70 calorie, mentre ½ kg di banane ne contiene circa 400.

A questa dieta a base di frutta aggiungiamo da ½ a 2 kg di verdura e frutta-ortaggio al giorno, che ci fornirà minerali aggiuntivi come il sodio, che può scarseggiare nella frutta.

zuccheri nel sangue ciliegie

 

La frutta non è più come quella di una volta

Commentaci per favore la seguente frase: “Anche se è chiaro per via della nostra anatomia e fisiologia che siamo frugivori, la frutta che è disponibile oggi a livello commerciale è molto diversa dalla frutta che mangiavano i nostri antenati, e non può più essere considerata il nostro cibo ideale. La frutta di oggi ha molti meno minerali e un maggior contenuto di zuccheri. Inoltre, non è più saggio consumare frutta dolce con moderazione e preferire la frutta-ortaggio e le verdure, per avvicinarci a quello che mangiavano i nostri antenati?”

Non credo ci sia nessuna prova scientifica che dimostri la scarsità di zuccheri nella dieta dei nostri antenati. Se ci fosse, sarei interessato a prenderla in considerazione. Stiamo parlando di milioni di anni, e non credo che sia possibile conoscere il contenuto di zuccheri della frutta di quel periodo.

Viaggiando molto, so bene che il contenuto di zuccheri della frutta che cresce spontaneamente varia molto. Ci sono frutti spontanei non molto dolci, e altri che sono estremamente dolci. Credo che fosse lo stesso per i cibi esistenti milioni di anni fa.

Facciamo un paragone tra due diete crudiste di 2000 calorie. Prendiamo qualcuno che segue il consiglio di mangiare poca frutta dolce e più frutta-ortaggio e altri vegetali. Non assumendo abbastanza calorie con la dieta, sarà inevitabilmente attratto da cibi più grassi come l’avocado. Il risultato sarà una dieta poco salutare che contiene troppi grassi, anche superando il limite che tradizionalmente viene raccomandato.

D’altra  parte, una persona che mangia principalmente frutta coltivata, può mangiare la stessa quantità di vegetali e frutta-ortaggio come la persona descritta sopra, ma eviterà il problema dell’eccesso di grassi. La dieta sarà più nutriente, conterrà più minerali e meno grassi.

 

Il cibo a Km Zero

Pensi che sia meglio mangiare cibo locale e stagionale? Se sì, non è meglio che chi vive in climi freddi dove la frutta non cresce per oltre 6 mesi l’anno, mangi cibi del posto, piuttosto che comprare frutta importata tutto l’anno?

Sì, credo che sia un’ottima cosa mangiare il più possibile cibo locale, a seconda delle stagioni. Ad ogni modo, questo non è un consiglio da prendere religiosamente, evitando la frutta importata, quando la frutta locale non è così abbondante da fornire sufficienti calorie. Altrimenti dovresti mangiare altre cose, come cereali cotti o legumi, che sappiamo essere meno salutari della frutta.

 

La maturazione della frutta

E’ molto difficile reperire frutta matura al giorno d’oggi. La maggior parte della frutta disponibile è stata raccolta 1 o 2 mesi prima della maturazione. Quali sono le conseguenze del consumo di frutta non matura?

Certo, la frutta viene raccolta acerba, ma matura col tempo e dovrebbe essere mangiata solo quando è perfettamente matura.

Possono esserci delle conseguenze negative, mangiando frutta non matura. Le banane verdi, ad esempio, provocano indigestione; ma nessuno le mangia verdi.

Quello che penso che si debba fare è cercare la frutta della migliore qualità possibile. Non importa se è stata colta qualche settimana prima, se poi ha le condizioni per continuare a maturare. Anche ai tropici le banane vengono raccolte verdi, altrimentiverrebbero mangiate dalle scimmie o da altri animali!

 

La frutta e il processo d’invecchiamento

E’ risaputo come il consumo di zuccheri acceleri il processo di invecchiamento, poiché influisce sul collagene della pelle e sulla formazione del prodotto glicato finale (AGEs), sia esternamente che internamente. Dato il collegamento tra zuccheri e invecchiamento, non sarebbe più saggio consumare frutta dolce con moderazione, o evitarla del tutto a favore di verdure non dolci?

Ho fatto delle ricerche e ho trovato questo: ( da: http://longevity.about.com/od/researchandmedicine/p/crosslinking.htm)

“I ricercatori ritengono che se la concentrazione di zuccheri nel sangue è alta, allora accade il fenomeno del cross-linking. Tutti dovrebbero fare attenzione a mantenere bassi i livelli di zucchero nel sangue.”

Se leggi la frase qui sopra, puoi comprendere che non è lo zucchero di per sé il problema (dopotutto le nostre cellule hanno bisogno di zuccheri), ma gli alti livelli di zucchero nel sangue, che è completamente diverso. Uno dei fattori principali che contribuisce a generare alti livelli di zuccheri nel sangue è il consumo eccessivo di grassi (per ulteriori prove scientifiche cerca il lavoro dei dottori: Fuhrman, Bernard, Mc Dougall, Klaper, Graham, Ornish).

Cercando di evitare gli zuccheri della frutta, chiunque inevitabilmente consumerà più grassi, che portano al problema che stavano cercando di evitare all’inizio: alti livelli di zuccheri nel sangue. In una dieta a basso contenuto di grassi, consumando grandi quantità di frutta, il livello di zuccheri nel sangue risulterà normale.

Come esperienza personale, ho testato gli effetti di una dieta a base di frutta su me stesso e su molte altre persone, utilizzando un test per misurare i livelli di zuccheri nel sangue.  Ho scoperto in questo modo che, anche dopo aver mangiato una grossa quantità di banane (fino a 15), il livello di zuccheri nel sangue non saliva, rimanendo stabile e nei limiti normali per ore.

L’autore Steve Pavlina, ha fatto un esperimento simile ed è giunto alla stessa conclusione:

http://www.stevepavlina.com/blog/2008/02/raw-food-diet/

 

La frutta e il cancro

Poiché sappiamo che gli zuccheri nutrono le cellule cancerogene e che le cellule cancerogene hanno maggiori recettori insulinici rispetto alle cellule normali e vengono nutrite quando si consumano zuccheri, non sarebbe più saggio, per qualcuno che ha il cancro, eliminare tutti gli zuccheri inclusi quelli della frutta?

Nuovamente, la chiave è eliminare gli alti livelli di zuccheri nel sangue, non gli zuccheri di per sé. Il solo modo per mantenere stabili i livelli di zuccheri evitando i picchi è seguire una dieta povera di grassi e tenere al minimo il loro livello. Altri fattori, come l’esercizio fisico ad esempio, miglioreranno la sensibilità insulinica.

Non è possibile eliminare completamente gli zuccheri. Se non si consumassero zuccheri, altri carboidrati complessi verrebbero scomposti in zuccheri semplici. Se non si consumano carboidrati,  il corpo converte il grasso in acidi grassi per sopravvivere, entrando in un processo chiamato “chetosi”, che è essenzialmente ciò si verifica durante un digiuno. Il corpo ha bisogno di una fonte energetica, e gli zuccheri semplici sono la sua risorsa preferita.

Il consumo di frutta nel contesto di una dieta a basso contenuto di grassi, favorisce la stabilità degli zuccheri nel sangue, che può essere la chiave per guarire dal cancro.

E’ bene notare inoltre che anche l’American Cancer Society raccomanda una dieta ricca di frutta.

 

Comments

commenti

Iscriviti e Ricevi Omaggi e Nuovi Articoli

crudo e salute omaggi

Grazie! Controlla la tua email!

LASCIA LA TUA EMAIL

Ricevi i 10 Errori Insospettabili nella Dieta Crudista

Grazie! Il PDF è in arrivo, controlla la tua email.

Share This