Mi piace guardare alla salute in termini di principi. Ecco qui di seguito quelli che fanno davvero la differenza.

 

1. Segui una dieta povera di grassi.

Ci ho messo parecchio a capirlo. Inizialmente, sapevo che era importante “non mangiare troppe noci” (e frutta oleosa), ma il concetto del “low-fat” (a basso contenuto di grassi) ha richiesto del tempo per essere pienamente compreso e messo in pratica. Si tratta di un principio-chiave. La maggior parte delle persone segue una dieta troppo ricca di grassi. Per ottenere risultati ottimali, la percentuale di grassi nella dieta dovrebbe essere inferiore al 15% o, ancor meglio, al 10% (sul totale delle calorie).

 

2. Crea il bisogno attraverso l’esercizio.

principi salutari

Quando non faccio attività fisica per alcuni giorni o settimane, comincio a sentirmi come un animale in gabbia. Da un articolo del dr. Henry S. Lodge, tratto dalla rivista Parade:

“La dura realtà della nostra biologia è che siamo fatti per muoverci. L’attività fisica è il principale sistema che comunica alle nostre cellule di crescere, anziché morire. Quando facciamo esercizio fisico, il processo di crescita si diffonde a ogni cellula del nostro corpo, rendendoci funzionalmente più giovani…  molto più giovani. L’invecchiamento biologico in realtà è un processo sorprendentemente lento e armonioso. Puoi vivere tutta la vita con un corpo sano e forte, se hai voglia di metterti al lavoro. (…)”

Anche se ora viviamo in ambienti chiusi e ci siamo lasciati alle spalle quel tipo di vita, le nostre cellule sono ancora convinte di vivere nella savana e di dover lottare quotidianamente per rimanere in vita. Non ci sono microonde né supermercati, in natura. Se vuoi mangiare, devi cacciare o procurarti il cibo ogni singolo giorno. Queste attività segnalano al corpo che è ora di crescere. Quando fai attività fisica, i tuoi muscoli rilasciano nel sangue determinate sostanze che segnalano alle cellule di continuare a crescere. I muscoli sedentari, invece, emettono costantemente un altro tipo di sostanze chimiche che suggerisce alle cellule, giorno dopo giorno, la decadenza.

 

3. Ascolta il tuo corpo e, quando necessario, digiuna.

Una delle cose migliori che puoi fare quando ti senti un po’ “giù” è saltare un paio di pasti. E’ sorprendente quanto velocemente torni il buon umore con un piccolo digiuno. Devi solo fare attenzione ai segnali del tuo corpo, evitando di mangiare quando non hai veramente fame, ma solo voglia di mangiare qualcosa.

 

4. Evita gli stimolanti.

Le sostanze stimolanti sono un’arma a doppio taglio. Da un lato, sembra che ti diano energia. Dall’altro, quell’energia viene solamente data in prestito e dev’essere restituita più tardi, con gli interessi. Le sostanze più comuni sono la caffeina e la teobromina (contenuta nel cacao).

 

5. Frutta e verdura sono i nostri cibi naturali.

Non mi piacciono gli approcci del tipo “crudo è legge”. La maggior parte dei crudisti ha una dieta poco salutare perché bada solamente a mangiare cibi crudi, evitando quelli cotti. Un sacco di cibi crudi comunemente consumati – come i prodotti a base di cacao crudo, i dolci con l’olio di cocco, le barrette a base di noci e frutta oleosa, e molti altri – non sono per niente salutari. I cibi per cui siamo predisposti sono la frutta e la verdura. Se segui questo principio, puoi aspirare davvero a una buona salute.

 

6. Segui una rigorosa igiene orale.

In passato ero convinto che la dieta fosse il fattore più importante nel determinare la salute dei denti. Pensavo che, seguendo una dieta sana, i denti sarebbero stati sani di conseguenza. Dopo alcuni anni (e più di 30 otturazioni), e dopo aver fatto molta ricerca, ho compreso che i problemi ai denti sono una vera e propria malattia. Si tratta di una lotta contro i batteri. I batteri si cibano di qualsiasi cosa: zuccheri, carboidrati, particelle di cibo che rimangono attaccate ai denti. Se cerchi di vincere questa battaglia solo attraverso la dieta, sei destinato a perdere.

Devi eliminare il problema alla radice: mantenendo i batteri a un livello in cui non possano fare danni seri. Il modo per farlo è adottare un igiene orale rigorosa. Per me, questo vuol dire 4 minuti di spazzolino elettrico (secondo un certo schema) dopo cena, seguiti dal filo interdentale, da una pulizia della lingua e da un passaggio con un irrigatore dentale.

Inoltre, mi lavo i danti al mattino e prima o dopo pranzo. La cosa bella è che quando riesci a mantenere il livello di batteri a un livello basso per un lungo periodo di tempo, la placca smette di accumularsi. Se, a quel punto, trascuri l’igiene per un giorno, i batteri non saranno in grado di fare danni.

 

7. Mantieni il tuo corpo ben idratato.

Hai bisogno di più acqua quando fa caldo, e di meno se il clima è freddo. E’ molto difficile farci guidare dal senso di sete. La cosa migliore è prendere l’abitudine di bere acqua extra quando si pensa di averne bisogno. Quando mi trovo ai tropici, per esempio, devo bere 1 o 2 litri di acqua extra al giorno. Una buona abitudine è cominciare la giornata bevendo un litro d’acqua, con un po’ di succo di limone.

 

8. Mantieni il tuo corpo alcalino.

E’ molto semplice: frutta e verdura alcalinizzano il corpo. La maggior parte della frutta a guscio e dei cereali sono acidificanti. I prodotti di origine animale sono i cibi più acidificanti in assoluto. Per mantenere ossa sane e bassi livelli di infiammazione nel corpo, mangia al 90% cibi alcalinizzanti.

 

9. Dormi a sufficienza.

Ci sono diverse opinioni sul sonno. L’igiene naturale in genere consiglia di dormire il più possibile. Tuttavia, è anche possibile dormire troppo. E’ stato osservato, ad esempio, che un aspetto comune a tutte le persone depresse è quello di dormire troppo. Appena rimettono in funzione la sveglia, una buona parte di queste persone sta meglio.

Perciò, secondo me, si tratta di trovare la giusta quantità. A vent’anni, per esempio, avevo bisogno di dormire di più: se dormivo meno di 9 o 10 ore al giorno, non mi sentivo del tutto bene. Ora che ho superato i trenta, ho bisogno di dormire di meno. Sto bene con 7 – 9 ore di sonno, mentre se dormo più di 9 ore mi sento un po’ “in coma”, perciò cerco di evitarlo.

 

10. Consuma verdure a foglia, frullate.

Assumere una certa quantità di verdure verdi a foglia farà una grande differenza nella tua salute. Soprattutto se riesci ad assimilarle bene. Cerca perciò di consumarne un po’ sotto forma di frullato: in una zuppa cruda di verdure, o in un frullato verde (frutta + verdure verdi): una bella ciotola o un bicchierone, una volta al giorno.

Comments

commenti

Iscriviti e Ricevi Omaggi e Nuovi Articoli

crudo e salute omaggi

Grazie! Controlla la tua email!

LASCIA LA TUA EMAIL

Ricevi i 10 Errori Insospettabili nella Dieta Crudista

Grazie! Il PDF è in arrivo, controlla la tua email.

Share This