Sembra che da qualunque parte ci voltiamo, sulla salute e l’alimentazione ci siano davvero un sacco di informazioni contradditorie che generano confusione.

Anzitutto, ci sono gli “esperti” convenzionali, che spesso si basano su dati vecchi e imprecisi per darci consigli sull’argomento.

Poi c’è tutto un mondo che si occupa di salute naturale, e anche di crudismo, in cui però la maggior parte degli “esperti” sembra non essere d’accordo nello stabilire quali siano l’approccio alla salute e la dieta migliori.

Ti presentiamo qui 5 affermazioni errate che riguardano il vivere naturale, diffuse dai cosiddetti esperti convenzionali. Seguirà una seconda parte dell’articolo, in cui presenteremo 5 idee errate diffuse invece da vari naturopati e sostenitori del crudismo.

Ecco cosa sentiamo spesso dire dagli esperti convenzionali…

 

“Devi assicurarti di assumere proteine a sufficienza”

Senza dubbio, il problema di “assumere proteine a sufficienza” è la preoccupazione primaria di chiunque cambi dieta per qualche ragione. Nonostante decadi di esperienza e tradizione vegetariana e vegana e numerose ricerche abbiano provato che il nostro effettivo fabbisogno proteico è piuttosto basso e facile da soddisfare, la maggior parte delle persone che fornisce consigli dietetici rende la questione delle proteine molto più grande di quello che è.

proteine crudismoI bodybuilders superano ogni limite conosciuto dal genere umano assumendo fino a 350 grammi di proteine al giorno, una quantità completamente fuori dai parametri e possibile solamente attraverso il consumo di proteine raffinate in polvere.

Al contempo, la maggior parte delle persone sul pianeta se la cava bene con meno di 60 grammi di proteine al giorno. E fra queste ci sono persone dotate di grandissima forza che farebbero impallidire i suddetti bodybuilders!

In conclusione: se assumi calorie a sufficienza per soddisfare i tuoi fabbisogni calorici, allora allo stesso tempo stai anche assumendo proteine a sufficienza, perfino se mangi solo frutta e verdura.

Non c’è alcuna ragione per dare alle proteine un’eccessiva importanza.

 

“Devi seguire una dieta bilanciata”

Secondo i nostri nutrizionisti, un pasto “bilanciato” è composto da carboidrati, proteine e grassi nelle giuste proporzioni.

Un pasto di pane (carboidrati), formaggio (proteine), insalata condita con olio d’oliva (grassi) e dessert (carboidrati) dovrebbe essere, secondo la loro opinione, un pasto equilibrato.

Quel pasto potrebbe essere disastroso dal punto di vista digestivo per molte persone, ma a parte questo, non c’è alcuna prova che il nostro corpo abbia bisogno di essere nutrito in questa maniera.

Se ci guardiamo intorno, nel mondo troviamo popolazioni che hanno goduto di un’eccellente salute con un’alimentazione molto diversa da quello che normalmente è ritenuta “bilanciata”. In Cina e in India ad esempio, il riso con verdure è considerato un pasto completo. Gli Hunza si cibano regolarmente di verdure e un po’ di pane chapati.

Se osserviamo gli animali selvatici, possiamo vedere come anche loro non facciano pasti “bilanciati”. Un pasto per un orango potrebbe consistere, ad esempio, semplicemente in un grosso frutto tropicale.

Non c’è assolutamente bisogno di temere di seguire una dieta molto semplice in cui i pasti si compongano di pochi cibi solamente. Se assumiamo una buona varietà di cibo nel corso del tempo, non ha importanza se i nostri singoli pasti non sono composti da un mix bilanciato di “carboidrati, proteine e grassi”.

 

“Non puoi vivere solamente di frutta e verdura”

La maggior parte dei nutrizionisti sostengono che sia “impossibile” vivere con una dieta di frutta, verdura, noci e semi. Lasciando da parte il fatto che centinaia di migliaia di persone stanno facendo esattamente questo e sono ancora vive per potercelo raccontare, non c’è alcuna ragione scientifica per credere che non sia possibile vivere di soli cibi crudi vegetali.

I nutrizionisti diranno che è “molto difficile” mangiare frutta e verdura a sufficienza per soddisfare i propri fabbisogni calorici.

Il problema è che sono ancora legati alla visione della nutrizione “bilanciata” a base di cibi cotti e non riescono a rendersi conto che invece è possibile mangiare frutta e verdura a sufficienza per ottenere le calorie necessarie (e anche di più)! Si tratta solo di mangiare molto più cibo di quello a cui siamo abituati…

Seguire una dieta crudista significa spesso consumare in un solo giorno più frutta e verdura di quella che alcune persone consumano in una settimana o anche in un mese. Mangiando in questo modo, si impara presto che questa “enorme” quantità di frutta e verdura è in realtà la “giusta” quantità.

 

“Proteggi sempre la tua pelle dal sole”

Anche se sappiamo che prendere troppo sole non fa bene, il consiglio che i dermatologi ci danno al giorno d’oggi sembra andare al di là di ogni ragione. Sembra che non dobbiamo assolutamente esporci al sole a meno di non esserci spalmati completamente di lozioni chimiche.

Ci siamo dimenticati dell’importanza che la luce solare ha per il nostro benessere e la nostra salute?

Abbiamo bisogno di sole. Il punto è solamente “quanto”!

 

“Se è naturale, fa bene”

La parola “naturale” è stata abusata più di ogni altro termine, nell’industria alimentare. Ci sono “patatine naturali”, “caffè naturale” e “birra naturale”.

Il fatto che questi cibi provengano da una fabbrica dovrebbe rendere ovvio che non sono né naturali, né salutari.

Inoltre, se anche un cibo è veramente naturale, nel senso che non proviene da una fabbrica, questo non lo rende automaticamente benefico per la nostra salute. Ci sono moltissime piante e funghi che sono completamente naturali, ma anche mortali!

Ma perché un cibo sia davvero salutare, dev’essere molto più che naturale!

Comments

commenti

Iscriviti e Ricevi Omaggi e Nuovi Articoli

crudo e salute omaggi

Grazie! Controlla la tua email!

LASCIA LA TUA EMAIL

Ricevi i 10 Errori Insospettabili nella Dieta Crudista

Grazie! Il PDF è in arrivo, controlla la tua email.

Share This